Menu

“Stronze si nasce” di Felicia Kinglsley

EDITORE: Newton Compton Editori;

PAGINE: 408;

PREZZO: € 7.50 (copertina rigida)/€ 14.90 (copertina flessibile)/ € 0.99 (formato Kindle)

Puoi acquistarlo QUI.

 

Ebbene, eccomi qui, influenzata da ieri sera, col morale a terra, ma con la voglia di avere un libro tra le mani (qualcosa di leggero, però). Non avevo nulla del genere disponibile nella mia libreria (tragedia!!), e il postino non avrebbe potuto inviarmi nulla nell’ immediato (alle 23 per giunta), sicché spulcio la mia APP Amazon e vedo lì, che lampeggia davanti ai miei occhi, a soli € 0.99 il libro della Kingsley “Stronze si nasce”. Avendo già letto il suo ultimo libro tramite collaborazione con la casa editrice (sempre la Newton Compton Editori), ovvero “Una Cenerentola a Manhattan”, ho deciso che prima o poi avrei letto gli altri suoi libri e ieri mi si è presentata l’ occasione. Quindi, da ieri sera fino ad ora (quindi molto meno di 24 ore), armata di letto e biscotti al cioccolato (oh, quando sei ammalata sono una mano santa!!), mi sono dedicata a questa “avventura”.

SINOSSI:

“Allegra Hill è brillante, onesta altruista. Ma anche un’eterna seconda. Fin dagli anni della scuola c’è sempre qualcuno che la precede. Sempre. E senza dimenticarsi di umiliarla anche un po’. Chi è costei? Ma la classica stronza! Quella di Allegra si chiama Sparkl Jones. Non solo la vita di Sparkle è perfetta, ma la biondissima e splendente ragazza riesce a ottenere sempre tutto ciò che vuole. Ma il tempo passa e a ventisei anni Allegra ha finalmente una casa tutte per sé e un lavoro nell’agenzia immobiliare più prestigiosa di Londra. Il passato, però, non sembra volerla dimenticare e mette di nuovo Sparkle Jones sulla sua strada. Questa volta le cose sembrano andare diversamente e la nemica di una vita le appare sotto un’altra luce. E tutto questo proprio quando l’incontro con un bellissimo imprevisto dagli occhi verdi come smeraldi sembra in grado di sparigliare le carte. Tra feste, intrighi e cene non proprio a lume di candela, in corsa tra le strade di una Londra magnifica, forse, per Allegra è arrivato il momento di scoprire se davvero quello che vuole è la felicità. Questa volta non può lasciare l’ultima mano alla sua adorabile, odiata stronza numero uno!”

RECENSIONE:

Non appena ho letto l’ epiteto “eterna seconda”, non ho potuto fare a meno di sentirmi coinvolta, perché anch’io, per tanti anni, sono sempre stata classificata così dalla vita: o vivevo nell’ombra di qualche “amica”, oppure per un ragazzo non ero abbastanza, oppure a scuola venivo surclassata dalla preferita dell’ insegnante. Quindi l’ autostima, in questo caso, non ne traeva giovamento. Altroché! Sempre a sentirmi brutta e sfigata. Sapete, anche io ho avuto la mia “Sparkle” nella mia vita. Oh sì!! Colei che attirava gli uomini “nel modo più antico del mondo” non appena sapeva di un mio ipotetico interesse per “Mister X”. Tranquilli, l’ ho mandata a farsi benedire quando mi sono “svegliata (su di lei anche abbastanza presto, fortunatamente)”. Però le cose non sono granché migliorate. Quando un ragazzo che mi piaceva si avvicinava interessato.. Ad avere il numero dell’ amica!! Ma, crescendo, ho imparato ad avere fiducia in me stessa e a vedere le cose in un’ altra prospettiva e, quindi, tutto è andato diversamente. Il libro, però, a mio avviso presenta qualche pecca sul finale: troppo frettoloso a mio avviso. Allegra ammette troppo improvvisamente ciò che prova. Non vi svelo altro. Capirete tutto ciò che intendo. Finora, però, tra i personaggi della Kingsley, la mia preferita rimane Riley (forse perché vive a Manhattan).

Voto: 6/10!!

A presto, la vostra #bookbloggerdicuore

Please follow us:
error
Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *