Menu

Recensione QUEL CHE RESTA DI NOI di Sam P. Miller

Buonasera Viaggiatori, sapevate che il fenomeno del self publishing in Italia è in costante aumento? Nel 2017 sono stati  30.000 i titoli pubblicati, oltre il 45% di tutti quelli pubblicati nel nostro Paese. Numeri che hanno contributo a far crescere il settore del libro: oltre il 5% rispetto all’anno precedente, secondo il colosso e-commerce Amazon. Un fenomeno quindi, che i più recalcitranti dovranno imparare ad accettare non solo come un dato di fatto, ma come una fonte di linfa vitale necessaria per un settore in crisi come quello dell’Editoria. Tra gli autori di libri auto pubblicati fortunatamente capita sempre più spesso di imbattersi in veri e propri talenti, penne virtuose che hanno nel loro arsenale più di una freccia da scoccare, e molte storie davvero interessanti da condividere. Una di queste è senza alcun dubbio la connazionale Sam P. Miller  giovane autrice nostrana che vanta al suo attivo già diversi successi come quello di cui voglio parlarvi oggi: QUEL CHE RESTA DI NOI (Se ti amassi ancora serie vol. 1)

Casa Editrice: Amazon Medria
Genere:  Young Adult
Formato: Ebook – Cartaceo
Prezzo:  2,99 – 10,40

TRAMA

Quanti passi ci sono tra l’odio e l’amore? E quanti, tra ciò che hai sempre detestato e quello che, improvvisamente, desideri con tutte le tue forze?
Pochi, in realtà, se ti chiami Alexander Reevs, sei il capitano della squadra di football del liceo e hai come vicina di casa Miss Perfettina, alias Olivia Williams. 
Alex è il classico re della scuola. Occhi azzurri, sguardo intrigante e una certa dose di sfrontatezza lo hanno reso una star ma dietro a una facciata da quarterback e incallito rubacuori si nasconde ben altro, qualcosa che nessuno conosce.
Olivia è la sua antitesi, quanto di più lontano dalle sue fantasie. La migliore amica di sua sorella è troppo precisina e indisponente per essere tollerata e il fatto che gli stia sempre tra i piedi e che sia fidanzata con il running back della squadra è un’ulteriore aggravante. 
Alex Reevs e Olivia Williams sono due pianeti che viaggiano su orbite diverse, ma cosa succederebbe se le traiettorie cambiassero all’improvviso, facendoli entrare in rotta di collisione? 

 

RECENSIONE

“Ogni volta con lei era un viaggio. Una passeggiata attraverso radure impervie, una discesa su sentieri selvaggi, un tuffo tra acque gelide e turbolente, Olvia era adrenalina pura.”

Quando ci si cimenta con i primi amori, con gli ardori folli, irrazionali, incotenibili degli adolescenti, si rischia di venire risucchiate in un gorgo di emozioni così nude e pulsanti da lasciarti senza fiato. Lo so bene io, che per scelta ho scritto un romanzo d’amore con protagonisti proprio due diciasettenni. Ma mentre nelle mie pagine si respira una tensione romantica, sottile, quasi trattenute, con Sam  P Miller ci si getta d’istinto da una rube dritte in quelle acque gelide, in quelle radure impervie e selvagge ancora tutte da scoprire. Le pagine di questo romanzo respirano, non c’è altro modo per descrivervi la sensazione che ho provato. Le senti respirare sotto le dita. Senti la rabbia di Oliva che brucia nascondendo una attrazione fatale che l’attira come una calamita tra le braccia dello strafottette Alex, il quale, da par suo, a causa sua sperimenterà per la prima volta la dolorosa afflizione che accompagna sempre il primo amore; quel bisogno costante di rivendicare la sua appartenenza, commettendo errori spesso imperdonabili che semineranno la storia di ostacoli difficili da superare.

“Quello non era un bacio, era una lotta. Un assalto. Uno scontro senza esclusioni di colpi. <<Ti Odio>> mormorò riprendendo fiato a pochi centimetri dalla mia bocca. <<Io di più>> risposi prima di afferrarle la nuca e baciarla di nuovo.”

La miller naviga con mastria tra questi sentimenti, non ne viene mai sopraffatta li domina, eppure li lascia liberi di esprimersi, di esplodere, di ardere e poi di ritrarsi di colpo..come un’onda anomala che si abbatte sulla riva e ritirandosi porta via tutto con sé. Olivia è come una goccia di olio pregiato versata sulla superficia dell’acqua di Alex, incompatibili per natura, eppure inseparabili. Tanto raffinata, spocchiosa, bellissima lei, tanto testardo, sfrontato e pieno di se lui. Il senso di inadeguatezza di entrambi è la chiave per arrivare a capire che solo andando oltre le reciproce insicurezze i due innamorati potranno concedersi la possibilità di toccarsi veramente, di raggiungere uno l’anima nell’altra…ma come spesso accade il destino ci mette lo zampino, e l’irruenza dei loro giovani anni li porterà a commettere errori che forse, solo con il tempo, avranno modo di capire quanto male hanno fatto alle loro esistenze.
E’ un libro che ho divorato con gioia, palpitante, allegro, denso. Scritto in modo fluido, con uno stile fresco ma anche ricercato. Mai volutamente volgare. Il seguito è già disponibile e anche se non voglio anticiparvi nulla, vi dico che è stata una grande gioia tornare a “sbirciare” la vita di questi due bellissimi testardi, e sono certa che arrivati all’epigolo di QUEL CHE RESTA DI NOI non potrete farne a meno.

P.S Non amo dare stelline ad un lavoro, mi sembra sempre che non possano rendere in pieno quello che si è provato leggendo una storia. Ma concordo con le ben 91 recensioni d Amazon che danno a questa piccola perla tutta italiana ben 4 stelle 1/2 

 

Please follow us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *