Menu

Spiacente, non sei il mio tipo

di Anna Zarlenga

  • Autore: Anna Zarlenga;
  • Editore: Newton Compton Editori;
  • Pagine: 288;
  • Prezzo: €10,00 (cartaceo)/€2,99 (eBook).


Sara e Teo non potrebbero essere più diversi. Lei lavora come ricercatrice all’università, lui è un figlio di papà che presto o tardi erediterà una casa di produzione televisiva. Lei è bassina, ha forme morbide ed è poco appariscente, lui è il classico playboy sbruffone. In sostanza non hanno nulla in comune se non, a quanto pare, un’indiscussa antipatia per i matrimoni. Ed è proprio a una cerimonia di nozze che si conoscono e hanno modo di trovarsi insopportabili a vicenda. La reciproca e dichiarata incompatibilità non impedisce loro di dare inizio a un battibecco che li porta, un po’ per sfida, un po’ per gioco, a oltrepassare il limite… Ma nessuno dei due dà peso alla cosa: sono perfettamente consapevoli di non piacersi e che non si incontreranno mai più. I piani del destino sono però ben altri. Dopo una vita passata a dissipare soldi senza realizzare granché, Teo è costretto dal padre a riprendere a frequentare l’università: in caso contrario potrà dire addio al suo lavoro nell’azienda di famiglia. E il caso vuole che una delle sue docenti sia proprio l’insopportabile ragazza conosciuta mesi prima a un matrimonio…

Ciaooo!! Qui è la #bookbloggerdicuore che vi parla!!
Nuova collaborazione con la Newton Compton Editori (che ringrazio tantissimo per avermi fatto leggere questo romanzo in anteprima).

E’ ambientato nella mia bella città, quindi punto a favore dell’ autrice ( ;D). E’ stato veramente forte immaginare i personaggi nei meandri di Partenope. Sono citati tutti i posti più belli, da Capodimonte, alla Galleria Umberto I, al Teatro San Carlo,..

Comunque, finalmente una storia diversa dalle altre, un po’ più comune rispetto ai romanzi stile Harmony (è un mio modo di dire) letti un po’ da tutti.

Niente storia di due belli, fighi e fotomodelli che si innamorano e “vissero tutti felici e contenti”. Oh no, gente!! Lei è quanto più “umana” si possa immaginare: non bellissima (o, citando Teo, “racchia”), con le forme burrose tipiche della donna mediterranea e con i capelli conciati non certo come se avesse la piega fresca di parrucchiere.

Lui, il classico “stro**o”, belloccio, con due occhi azzurri che catturano e con la fama di.. Latin lover, ecco (non fatemi essere volgare XD).

Diversi come il diavolo e l’ acqua santa, l’ acqua e la corrente, il giorno e la notte.

Sicuramente, però, una storia così non è reale, perché è quasi totalmente impossibile che due fisicità del genere possano essere complementari, per quanto le loro menti possano essere affini.

La bellezza conta, non prendiamoci in giro e, quello come Teo, che esistono davvero, non rimangono certo stregati da un bel cervello, o almeno non solo.

Detto ciò, vi auguro buona lettura.

Non vi annoierete di certo.

Con affetto la vostra

#bookbloggerdicuore

Please follow us:
error
Tag:, , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *