La testa della vipera

di Vittorio Bersezio

  • Autore: Vittorio Bersezio;
  • Editore: Mnamon;
  • Pagine: 130;
  • Prezzo: €5,95 (formato cartaceo)/ €0,00 (Kindle). Acquistabile qui


Pubblicato per la prima volta nel 1896, narra le vicende di Emilio Lograve. L’infanzia sfortunata, non per censo quanto per una sgradevole situazione familiare è all’origine del suo carattere problematico. Una ossessiva ricerca della felicità ed il desiderio di trovare l’amore negatogli nell’infanzia, lo rendono simile a tanti caratteri attuali. Anche nelle azioni che si troverà a compiere alla ricerca del suo riscatto.
Bersezio si dimostra maestro nella descrizione della psicologia dei personaggi.

Ciao a tutti dalla vostra #bookbloggerdicuore.

Sono inarrestabile ultimamente. Sto scrivendo a più non posso (probabilmente ho la giusta vena ispiratrice XD).

Come al solito, negli ultimi tempi, mi sto imbattendo nei vari titoli che offre Amazon Kindle, e devo dire che, alcuni, pur essendo dei piccoli “saggi” gratuiti, non è detto che valgano meno dei grandi tomi di almeno 500 pagine.

Orbene, non conoscevo questo autore, o, se a scuola gli è stata dedicata una singola lezione, non me lo ricordo, lo ammetto.

Inizialmente, dato il linguaggio alquanto arcaico, pensavo non fosse semplice poter comprendere appieno il testo, ma mi sbagliavo: “mai giudicare un libro dalla copertina” (cit.). Oh, non volendo ho usato una metafora più che azzeccata. =P

Che dire, opera vecchia quanto attuale, perché affronta problematiche che, ahimè, sono molto diffuse anche al giorno d’ oggi: famiglie che non dovrebbero definirsi tali dati i comportamenti discutibili (o meglio dire “poco ortodossi”) dei vari membri, sofferenza infantile, invidia, cattiveria e bullismo. Sì, esatto. A quei tempi non tale comportamento non sarebbe stato classificato con questo nome, ma ciò non vuol dire che non veniva attuato. Tutt’ al più veniva spiegato con la classica frase “il più forte prevale sul più debole”.

Il protagonista Emilio è un po’ tutte queste cose: ha vissuto l’ infanzia in una famiglia con un padre e una governante tutt’ altro che benevoli, e per questo è invidioso per l’ amore che regna nella famiglia del suo padrino e verso un suo ex compagno di collegio (che è stato inizialmente bullo nei suoi confronti) che riesce a conquistare, ricambiato, l’ amore di Matilde (figlia del padrino). Infine, è anche un prepotente, perché si vendica di tutti i soprusi subiti (o quasi).

E’ un’ opera che fa riflettere, è scorrevole e si legge in mezz’ ora.

Consigliato!

Voto: 7

Baci e abbracci dalla vostra

#bookbloggerdicuore

Please follow us:
error
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.