Menu

RECENSIONE: Royals di Rachel Hawkins

Buongiorno e buona domenica miei lettori, ebbene dopo una piccola assenza rieccomi più carica di prima (ebbene non ho recensito, ma ho letto parecchio). Oggi vi parlo di una lettura abbastanza piacevole e leggera.

Titolo: Royals
Autrice: Rachel Hawkins
Casa Editrice:Newton Compton Editori
Genere: Narrativa – Romanzo Rosa
Formato: Digitale – Cartaceo
Prezzo: 2,99€ – 8,50€


Per acquistarlo cliccare qui

Voto: 3,5

SINOSSI

Daisy Winters ha una vita normale. Vive in Florida, ha sedici anni, capelli color rosso fuoco da sirenetta, impossibili da domare, un lavoro part-time in un supermercato, e una sorella a dir poco perfetta che si è appena fidanzata. In effetti, il futuro cognato non è un ragazzo qualunque: è l’erede al trono di Scozia! Per Daisy, che non ha alcun desiderio di stare sotto i riflettori, si preannunciano mesi impegnativi. Costretta a cancellare i suoi piani estivi, Daisy vola nel Vecchio Continente, per conoscere i regali parenti dello sposo, tra cui il bellissimo principe Sebastian, sempre al centro delle attenzioni dei tabloid con la sua vita sregolata e la sua discutibile cricca di amici, tanto aristocratici quanto affascinanti e turbolenti. Nonostante cerchi di mantenere un basso profilo, Daisy viene risucchiata da questo mondo sfavillante e dai suoi scandali: riuscirà a trasformarsi in una vera Lady senza rinunciare a essere se stessa?

RECENSIONE

Eccoci amici, oggi parliamo di questo libro che ho trovato molto piacevole, e qualche volta come ben sapete abbiamo bisogno di letture del genere, non troppo pesanti o dalla trama articolata.

Sarò sincera, la trama è stravista, non aspettatevi quindi qualcosa di innovativo. Ma è il modo di scrivere dell’autrice che vi conquisterà, perchè caratterizza i suoi personaggi dandogli una comicità tale da tenervi incolati alle pagine e terminarle in un batter d’occhio con degli insoliti risolini. La storia fa pensare a quella della famiglia reale inglese, quindi è del tipo “sogno ad occhi aperto” anche se la scrittrice riesce a far comunque rimanere con i piedi per terra i suoi personaggi.

La sorella della protagonista è forse il personaggio che mi ha deluso più di tutti, speravo in un suo cambiamento, in un perché motivato del suo atteggiamento, e fino alla fine ho atteso un qualcosa che invece non è arrivato.

Appena entro in casa, El – che non mi vede da Natale – dà uno sguardo alla mia testa e dice: «Oh, Daisy, che capelli». La sua voce, come sempre, mi coglie di sorpresa. Anche se abbiamo genitori inglesi, né Ellie né io avevamo preso il loro accento. Poi Ellie è andata a studiare nel Regno Unito e da quando è tornata sembra un personaggio di Downton Abbey.
Alzo una mano per infilare le ciocche rosso acceso dietro all’orecchio, ma poi decido di fregarmene, i miei capelli sono stupendi.

Altra cosa che mi sento di dovervi fare sapere e che al libro manca un po di pepe, come piace a noi. Forse l’autrice doveva rendere il personaggio principale conteso, o per lo meno non troppo scontato.

Piacevole e sicuramente da leggere in un pomeriggio in cui vi sentite giù e avete bisogno di “una ventata d’aria fresca”.

xoxo 

Please follow us:
Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *