RECENSIONE: Punizione Divina di Paola Chiozza

Come vi dicevo, eccomi a recuperare qualche recensione in arretrato. Oggi parliamo dell’ultimo libro di Paola Chiozza.

Titolo: Punizione Divina
Autore: Paola Chiozza
Editore: Salani Editore
Genere: Romance – Narrativa
Formato: Digitale – Cartaceo
Prezzo: 9,99€ – 14,36€

Per acquistarlo clicca QUI

Voto: 4 / 5

 

SINOSSI

Giuditta Moretti, fashion victim milanese e brillante studentessa universitaria, è al settimo cielo. Per concludere il suo percorso di studi manca solo il tirocinio a New York, in una grande banca d’affari. L’attendono un lavoro interessante e la città più bella del mondo: comprare quello splendido paio di scarpe Jimmy Choo che la chiamano dalla vetrina è il degno modo di festeggiare.
Ma qualcosa va storto, e per un errore di smistamento la sua destinazione non è più Manhattan, ma un inutile ranch sull’orlo del fallimento nel Montana: cavalli (non lo stilista, purtroppo), tori, mucche e puzza di sterco. E Scott Sullivan, figlio del proprietario del ranch: un arrogante cowboy tutto muscoli e presunzione, che per di più si veste in modo orrendo.
Giuditta, seppur disperata, sa che si tratta solo di tenere duro qualche settimana, cercando di migliorare la disastrosa situazione economica del ranch. Poi potrà tornare a Milano, alla sua laurea, ai suoi adorati negozi, alla sua vita di sempre e tutto questo sarà solo un brutto ricordo.
Semplice, no?
No. 
Tra figuracce, momenti di disperazione e cortocircuiti ormonali Giuditta sta per scoprire il vero volto del sacrificio e dello spirito d’iniziativa. 
E forse anche quello dell’amore.
Una storia geniale ed esagerata di amore, moda e finanza.

RECENSIONE

Il presente romanzo frizza, come d’altronde l’autrice Paola. Non solo a tratti fa sbellicare dalle risate (credetemi, leggetelo da soli perché inizierete a ridere senza potervi fermare), ma narra di una dolcissima storia d’amore e contiene al suo interno vari messaggi che il lettore può interpretare e far propri.

I personaggi sono originali, briosi e con carattere, ognuno ha il suo ruolo ben definito all’interno della storia. Il contesto mi piace molto, nulla è casuale ne tralasciato, bensì ogni dettaglio (anche quello che può sembrare il più banale) è perfettamente curato. Se inizialmente ci si può aspettare il classico libro visto e stravisto, posso dirvi che la trama è originale, e cattura il letture praticamente da subito. E’ tutto un susseguirsi di avvenimenti tali da sentirsi quasi drogati, vuoi anzi senti proprio il bisogno di vedere come va a finire. Ciò che più ho apprezzato è la congiunzione di un ambiente prettamente americano/country a quello italiano e nello specifico chic/snob.

La cosa che forse ho trovato un po “di troppo” sono stati i ripetuti dialoghi che avvenivano nella testa della protagonista Giuditta, ma fanno anch’essi parte della storia.

Anche se palesemente auto-conclusivo, mi piacerebbe molto l’idea di continuare a sognare leggendo un seguito. Chissà?

xoxo

Please follow us:
error
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.