Cercasi buon partito disperatamente

di Stefania Cantoni

  • Autore: Stefania Cantoni;
  • Pagine: 111;
  • Prezzo: €0.99 (Kindle)/ €9.99 (cartaceo). Acquistabili qui

Emma, trentenne, single per scelta, fa una vita tranquilla, ha un lavoro monotono, e se non fosse per le incursioni del suo più caro amico Tommaso, bello e incallito donnaiolo, passerebbe le giornate a guardare serie Tv. 
La routine della ragazza viene infranta a causa della morte improvvisa della zia Agnese, a cui era molto affezionata. A sorpresa, la cara parente, le lascia in eredità la villetta di Borgo dei Larici, in un paesino fuori Milano, con l’unica clausola che per Emma è quasi insormontabile: sposarsi entro un anno. 
Proprio lei che ha una vita sociale pari a zero? E dove lo trova un buon partito in così poco tempo? È così importante per lei trasferirsi a Borgo dei Larici?

Ciao!! La vostra #bookbloggerdicuore è tornata.

Oramai sapete che Kindle è diventato un mio fedele compagno di vita. Un attimo, però, se state pensando che lo abbia sostituito in pieno alla “carta”, vi sbagliate di grosso. AHAHAH!!

Questo racconto è un’offesa alle donne. Mi spiego meglio: l’ autrice non ha nessuna colpa, anzi, ha descritto minuziosamente lo schifo della società che ci circonda. Una ragazza dovrebbe sentirsi incompleta perché, alla veneranda età dei trent’ anni non ha un uomo ed è single per scelta?!! Macché, scherziamo?!

Altro che 2019, qui viviamo ancora nel Medioevo.

La verità è che, donne come Emma, fanno paura a quelle che hanno una vita vuota e inutile e la passano a sparlare delle altre con punte di veleno (oltre che agli uomini).

Comunque, questo fascicoletto mi tocca molto da vicino.

Anche io sono una Emma in qualche modo (anche da sposata, sì).

Vi racconto un aneddoto: avevo circa venti anni e, come la protagonista, ero single per scelta. Un’ “amica” aveva organizzato il suo matrimonio per l’ anno successivo, intimandomi, quindi (sì, cari lettori, “intimare” è proprio il termine adatto) di trovarmi un fidanzato al più presto, altrimenti non avrei potuto presenziare alle sue nozze. Immaginate un po’ voi com’ è andata a finire.. 😉

Queste persone così sono quelle che fanno sempre domande inutili e poco delicate del tipo: “Ma quando ti fidanzi? Ma quando ti sposi? Ma quando vuoi fare un figlio?! Guarda che il tuo orologio biologico scade.. TIC TAC TIC TAC!!”. Inopportuni è un eufemismo. XD

Emma, in questa storia, ne subisce tante, ma tante, in particolare qualcosa che per me è il peggiore dei ricatti.

Con questo, vi lascio nel dubbio e vi invito a leggere la novella.

Baci e abbracci, la vostra #bookbloggerdicuore

Please follow us:
error
Tag:, , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.