RECENSIONE: L’assaggiatrice di tè

Amici buongiorno, ed ecco che finalmente riesco a prendermi qualche minuto per parlarvi di un libro davvero molto bello che sicuramente merita, quello scritto da Giulia Dalmas che ringrazio infinitamente per l’invio della copia (e chiedo perdono per averci messo così tanto).

Titolo: L’assaggiatrice di tè
Autore: Giulia Dalmas
Editore: Amazon Publishing
Genere: Narrativa Contemporanea – Rosa
Formato: Digitale – Cartaceo
Prezzo: 3,99€ – 9,36€

Per acquistarlo clicca QUI

Voto: 4+ / 5

 

SINOSSI

Tra preziosi tè giapponesi e il ricordo di un antico amore, lo svelarsi di un segreto nascosto nel cuore di Siena

Vanessa vive a Siena dove è arrivata dal Giappone: là sua nonna Magiku le ha insegnato l’arte del tè quando era ancora una bambina. Nella città toscana ha aperto una raffinata sala da tè, dove accoglie i clienti con sorprendenti miscele personalizzate.

Magiku e Vanessa. Nonna e nipote. Geisha e assaggiatrice di tè. Un legame profondo per la ragazza, anche ora che la nonna non c’è più, velato dal mistero della vecchia lettera che ha trovato tra le sue cose: un addio, intriso di sentimenti e spedito da lontano.

Un giorno Vanessa incontra Giorgio, il proprietario del vecchio edificio, nella contrada della Civetta, che la sua amica Celeste intende trasformare in una scuola di danza. L’intesa è immediata e il desiderio di conoscersi li porta a trascorrere sempre più tempo insieme: accompagnata dal fervore del Palio e dalla passione generata dagli eventi che lo scandiscono, l’attrazione tra i due si rafforza finché, durante una breve vacanza in un casale sulle colline, si scoprono involontari protagonisti di una storia iniziata molti anni prima. È una vicenda lontana, che ha segnato il loro passato e minaccia di sconvolgere irrimediabilmente anche il loro futuro.

Riuscirà Vanessa a trovare le risposte che cerca su Magiku e su quel misterioso e profondo amore di cui non le ha mai parlato? La sua storia con Giorgio riuscirà a sopravvivere ai colpi che le riserverà il destino?

RECENSIONE

Devo iniziare la recensione (ed è proprio un dovere) facendo i complimenti all’autrice per il modo splendido e minuzioso con il quale descrive Siena e Kyoto, due città che ho avuto la fortuna di visitare e che grazie a questo romanzo ho rivissuto. La cura che Giulia mette nei dettagli è davvero incredibile, a tratti sembra quasi di sentire il brivido che i personaggi hanno dato dal vento o dalle emozioni che vivono.

La trama è ben costruita, una storia familiare che parte dalle origini, di un amore non vissuto ma destinato a rivivere (passatemi il gioco di parole, lo capirete leggendolo), gli archi temporali non vengono mai confusi ne sovraccaricati, ma lasciano il lettore con quel velo di curiosità che si porterà fino alla fine. Il contesto dei tè è talmente intrigante che il lettore si appassionerà senza neanche accorgersene, e le piccole note esplicative sulle tipologie ad ogni inizio capitolo le ho trovate curiose e speciali.

I personaggi sono ben delineati ed ognuno con un suo specifico ruolo, nulla delle loro storie è lasciato al caso e anche quelli secondari sono sempre ben collocati.

C’è un velo di mistero che tiene il lettore sulle spine fino alla fine del libro, quindi cosa state aspettando? Correte a leggerlo e non ve ne pentirete.

Attendo con ansia di poter leggere qualcos’altro di questa bravissima autrice perché so già che sarà una certezza.

xoxo

Please follow us:
error
Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.